Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Bohème, La

LA BOHÈME/ COMMEDIA LIRICA IN QUATTRO ATTI/ PAROLE E MUSICA/ DI/ R. LEONCAVALLO/ Tratta dal romando: SCÈNES DE LA VIE DE BOHÈME/ DI/ H. MURGER/ [fregio]/ MILANO/ EDOARDO SONZOGNO, EDITORE/ 14 - Via Pasquirolo - 14

Type
Opera  
Carte
38  
Struttura Frontespizio
Cop. in cartoncino rosa  
Dimensioni
13,4 x 19,8 cm  
Tipografo
Tipografia della Società Editrice Sonzogno  
Editore
Sonzogno Edoardo  
Stampa
Milano, 1901  
Fondo
Lascito Pistorelli  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 17/ 11  
Libretto
Leoncavallo Ruggero  
Musica
Leoncavallo Ruggero  
Atti
4  
Scene
I, 1; II, 1; III, 1; IV, 1  
Personaggi Interpreti
MARCELLO, pittore; RODOLFO, poeta; SCHAUNARD, musicista; BARBEMUCHE, letterato ed istitutore del Visconte Paolo; VISCONTE PAOLO; GUSTAVO COLLINE, filosofo; GAUDENZIO, proprietario del Café Momus; DURAND, portinaio; IL SIGNORE del primo piano; Un BECERO; MUSETTE, grisette; MIMÌ, fiorista; EUFEMIA, stiratrice  
Cori Comparse
Studenti; Grisette; Lorette; Inquilini di ambo i sessi; Servi; Cuoche; Giovani del Caffè; Sguatteri; Facchini  
Luogo
L'azione si svolge dal 24 dicembre 1837 al 24 dicembre 1838. [Parigi]  
Mutamento Scene
I: Il 24 dicembre 1837 a sera. - Réveillon. La sala al primo piano del Caffè-Momus. - Sala da bigliardo a destra vidibile in fondo. Entrata per la scala a chiocciola nell'angolo della stanza a destra. - È sera: scena vivamente illuminata. All'alzarsi della tela, Schuanrd, in piedi, colle braccia conserte ascolta paziente i lagni del caffettiere Gaudenzio.
II: 15 Aprile 1838. Il cortile della casa abitata da Musette a rue la Bruyère.
III: Ottobre 1838. La soffitta di Marcello. A destra sul davanti un comò sul quale è una bottiglia d'acqua ed un bicchiere. - Poi, nell'angolo, un letto a due posti, davanti al quale è un paravento con schizzi e disegni di Marcello. - nel mezzo una larga finestra, da cui si scorge dominare in lontananza sopra una selva di comignoli e abbaini la cupola dorata del tempio des Invalides. Sul davazale della finestra un vaso con un fiore disseccato. Presso la finestra un cavalletto da pittore dinanzi al quale lavora Marcello. - A sinistra il muro fa angolo e nel tratto sporgente è la porta della stanza, che aprendosi lascia vedere un uscio di facciua che si suppone esser della camera di Rodolfo. Sui muri tele, gessi. Un tavolo nel mezzo presso al quale Musette sta seduta come assorta. Schaunard è in piedi presso Marcello; ha un bastone spezzato sotto il braccio. - È quasi mezzogiorno.
IV: 24 dicembre 1838 a sera. - Réveillon. La soffitta di Rodolfo, che si suppone esser la stanza che si scorge in faccia a quella di Marcello nell'atto precedente. Caminetto spento, a destra; lettuccio in ferro nel fondo a destra. - Porta di entrata in ofndo a sinistra - finestra chiusa con vetri rammendati colla carta, a sinistra sul davanti. Nel mezzo un tavolo coperto di libri e carte, e sul quale arde una lucerna ad olio a due becchi. - Rodolfo è seduto, scrivendo sul tavolo, in un gran seggiolone di cuoio vecchio - qualche sedia in paglia qua e là - all'alzarsi della tela si sente il brontolio del vento.  
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione