Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Gazza ladra, La

LA GAZZA LADRA/ MELODRAMMA/ DA RAPPRESENTARSI/ NEL NOBILE TEATRO ZUSTINIANI/ IN S. MOSE'/ IL CARNOVALE DELL'ANNO 1818/ Musica del celebre Signor Maestro/ GIOACHINO ROSSINI di Pesaro/ IN VENEZIA/ DALLA TIPOGRAFIA CASALI

Type
Opera  
Carte
34  
Struttura Frontespizio
Copertina in cartoncino grigio azzurro  
Dimensioni
10,8 x 15,5 cm  
Tipografo
Casali  
Stampa
Venezia  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 20/ 9  
Musica
Rossini Gioachino  
Atti
2  
Scene
I, 15; II, 15  
Personaggi Interpreti
FABRIZIO VINGRADITO, ricco fittajuolo: Signor Luigi Picchi; LUCIA, moglie di Fabrizio: Signora Marietta Castiglioni; GIANNETTO, figlio di Fabrizio, militare: Signor Almerigo Sbigoli Accad. Filarm.; NINETTA, serva in casa di Fabrizio: Signora Ester Mombelli; FERNANDO VILLABELLA, padre della Ninetta, militare: Signor Filippo Galli; GOTTARDO, Podestà del villaggio: Signor Giuseppe Placi; PIPPO, giovine contadinello al servigio di Fabrizio: Signor Alessandro Pedrotti; ISACCO, merciajuolo: Signor Giovanni Bertacchi; ANTONIO, carceriere: Signor N.N.; GIORGIO, servo del Podestà: Signor Francesco Desirò; IL PRETORE del villaggio: Signor N.N.; GREGORIO, cancelliere  
Cori Comparse
Un Usciere, Genti d'arme, Contadini, Famigli di Fabrizio, Una Gazza  
Orchestra
Le Scene sono tutte nuove, disegnate e dipinte dal Sig. FRANCESCO BAGNARA
Primo Violino, Capo d'Orchestra: Sig. GIROLAMO RIZZI
Direttore del Coro: Sig. FRANCESCO DESIRO'
Copista della Musica: Sigg. QUERCI, e BERTACCINI
Capo Macchinista: Sig. LORENZO PALAZZINA
Capo Illuminatore: Sig. LUIGI COLLALTO
Capi Sarti, e Proprietari del Vestiario: Sigg. GUARIGLIA, e MONDINI
Attrezzista: Sigg. Fratelli PEROSA  
Luogo
La Scena si finge in un grosso villaggio non molto distante da Parigi  
Mutamento Scene
ATTO I, Scena I-IX: Ampio cortile della casa di Fabrizio. Sul dinanzi domina un portico rustico con pergolato; ad un pilastro è appesa una gabbia aperta, dentro della quale si vede una gazza. Nel fondo e verso il mezzo è collocata una porta con cancello, per cui si entra nel cortile. Al di là la scena rappresenta alcune collinette/ Scena X-XV: Stanza terrena in casa di Fabrizio: nel fondo una porta con finestre che guardano sulla strada
ATTO II, Scena I-V: Vestibolo delle prigioni nella Podesteria/ Scena VI-VII: Stanza terrena in casa di Fabrizio come nell'Atto Primo/ Scena VIII-X: Sala del Tribunale nella Podesteria/ Scena XI-XV: Piazza del villaggio. Alla destra dello spettatore si vede il campanile, ed una parte della chiesa: verso la cima del campanile sporge in fuori un picco- lo ponte di legno ad uso di far delle riparazioni.- Alla sinistra è collocata la porta maggiore della Podesteria. Al di là della Podesteria c'è una contrada, e dirimpetto un'altra che mette dietro alla chiesa. Parimente alla sinistra, si vede una piccola porta, ch'è quella dell'orto della casa di Fabrizio  
Note
Timbro: "Istituto Musicale Cesare Pollini - Padova".  
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione