Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Inganno felice, L'

L'INGANNO FELICE/ FARSA PER MUSICA/ DA RAPPRESENTARSI/ NEL/ R.C. TEATRO ALLA SCALA/ Nella Primavera dell'anno 1816/ MILANO/ DALLA STAMPERIA DI GIACOMO PIROLA/ dirincontro al R. C. Teatro suddetto.
LA GIOVENTU' DI ENRICO V/ BALLO DI MEZZO CARATTERE/ IN QUATTRO ATTI/ D'INVENZIONE E COMPOSIZIONE/ DEL SIGNOR URBANO GARZIA

Type
Opera e Balletto  
Carte
18  
Struttura Frontespizio
Copertina non originale in cartoncino verde  
Dimensioni
10 x 16 cm  
Tipografo
Pirola Giacomo  
Stampa
Milano  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 20/ 11  
Musica
Rossini Gioachino  
Atti
atto unico  
Scene
 Atto unico, 15
 
Personaggi Interpreti
BELTRANDO, Duca: Sig. Saverio Monelli; ISABELLA, sua moglie: Sig.ra Teresa Belloc; ORMONDO, intimo del Duca: Sig. Pietro Vasoli; BATONE, confidente d'Ormondo: Sig. Giovanni Bottari; TARABOTTO, capo de' Minatori: Sig. Filippo Galli; In mancanza della Signora Teresa Belloc canterà la Signora Teresa Gioja; In mancanza del primo Tenore, supplirà il Sig. Giovanni Carlo Beretta; In mancanza de' primi Buffi, canteranno i Signori Piero Vasoli e Paolo Ferrari.

 
Cori Comparse
Minatori di ferro e Soldati che non parlano  
Orchestra
Maestro al cembalo, Sig. VINCENZO LAVIGNA
Primo Violino, Capo d'Orchestra: Sig. ALESSANDRO ROLLA
Altro Primo Violino in sostituzione al Sig. Rolla: Sig. GIOVANNI CAVINATI
Primo Violino de' Secondi: Sig. PIETRO BERTUZZI
Primo Violino per i Balli: Sig. FERDINANDO PONTELIBERO
Primo Violoncello al Cembalo: Sig. GIUSEPPE STORIONI
Altro Primo Violoncello: Sig. PIETRO RACHELE
Primi Clarinetti a perfetta vicenda: Sig. PIETRO TASSISTRO -- Sig. FELICE CORRADI
Primo Corno di Caccia: Sig. LUIGI BELOLI
Primo Fagotto: Sig. GAUDENZIO LAVARIA
Primi Contrabbassi: Sig. GIUSEPPE ANDREOLI -- Sig. FRANCESCO ISERIK
Suonatore d'Arpa: Sig. CLEMENTE ZANETTI
Direttore del Coro: Sig. GAETANO BIANCHI
 
Luogo
La Scena รจ in Italia  
Mutamento Scene
Per l'Opera/ ATTO UNICO, Scena I- XIII: Il Teatro rappresenta un Vallone che ha in prospetto una catena di montagne, per una delle quali si scende al piano dalla parte che indica la strada comune. Da un lato una roccia con alcune cavità che suppongono l'ingresso alle miniere. A canto alla roccia, esterno della casa di Tarabotto con porta praticabile. Dirimpetto un grande arbore con una panca presso al medesimo./ Scena XIV: Va facendosi notte./ Scena XV: La scena è oscurissima.  
Note
Timbro: "Istituto Musicale Cesare Pollini - Padova". Nel medesimo libretto si trova il ballo La giovent  
Scenografie
La Scena è nuova disegnata e dipinta dal Sig. PASQUALE CANNA  
Macchinisti
Capo Macchinista: Sig. FRANCESCO PAVESI
Sotto-Capi: Signori ANTONIO GALLINA -- GERVASO PAVESI  
Attrezzisti
Inventore e disegnatore degli abiti ed attrezzi: Sig. FILIPPO PISTRUCCI
Attrezzista: Sig. ERMENEGILDO BOLLA  
Vestiario
Inventore e disegnatore degli abiti ed attrezzi: Sig. FILIPPO PISTRUCCI
Capi Sarti, Da uomo: Sig. ANTONIO ROSSETTI; Da donna: Sig. ANTONIO MAJOLI
Berrettonaro: Sig. GIOSUE' PARRAVICINO

 
Collaboratori
Copista e Proprietario della Musica: Sig. GIOVANNI RICORDI
 
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione