Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Donna silenziosa, La

LA DONNA/ SILENZIOSA/ OPERA COMICA IN TRE ATTI/ LIBERA RIDUZIONE DA BEN JONSON/ DI STEFAN ZWEIG/ MUSICA DI/ RICHARD STRAUSS/ OP. 80/ UNICA TRADUZIONE ITALIANA AUTORIZZATA/ DI OTTONE SCHANZER/ ADOLPH F√úRSTNER, BERLIN W/ TUTTI I DIRITTI, COMPRESO QUELLO/ DI TRADUZIONE, SONO RISERVATI/ COPYRIGHT 1936 BY RICHARD STRAUSS/ A. 8310 F./ STAMPATO IN ITALIA - PRINTED IN ITALY

Type
Opera  
Carte
56  
Struttura Frontespizio
Cop. in cartoncino beige con riquadro centrale rosso  
Dimensioni
13 x 18 cm  
Tipografo
Tipografia della Casa Musicale Sonzogno  
Editore
Furstner Adolph  
Num Editoriale
A. 8310 F.  
Stampa
Milano, 1936 (copyright)  
Fondo
Enrico Giachetti  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 7/ 3  
Libretto
Zweig Stefan, Schanzer Ottone (traduzione)  
Musica
Strauss Richard  
Atti
3  
Scene
I, 4; II, 12; III, 10  
Personaggi Interpreti
SIR MOROSUS, Basso; LA SUA DONNA DI CASA, Contralto; IL BARBIERE, Baritono acuto; HENRY MOROSUS, Tenore acuto; AMINTA sua moglie, Soprano leggero; ISOTTA, commediante, Soprano leggero; CARLOTTA, commediante, Mezzosoprano; MORBIO, commediante, Baritono; VANUZZI, commediante, Basso profondo; FARFALLO, commediante, Basso profondo  
Cori Comparse
Commedianti; Vicini  
Luogo
La camera di Sir Morosus in un sobborgo di Londra. Epoca: intorno al 1780.  
Mutamento Scene
I, 1 - 4: La camera di Sir Morosus. Un ambiente vasto e disordinato che, per molti segni, rivela come v'abiti un vecchio marinaio. Modelli di navi, bandiere, fucili, ancore, scheletri di bestie acquatiche, cordami. Colpisce in modo particolare la circostanza che tutte le porte sono protette da spessi tendaggi e da sacchi. (Ore antimeridiane).
II, 1 - 12: La stessa stanza - Pomeriggio del giorno seguente.
III, 1 - 10: Già prima che s'alzi la tela, s'ode, dietro la scena, un forte martellare ed un gran fracasso. Sempre la stanza di Sir Morosus, che appare, ora, nel più gran disordine. Una squadra d'operai-attori della Compagnia Vanuzzi, ben cammuffati, sta attivamente lavorando. Alcune fra essi caccian chiodi nel muro; altri, trascinan su per la scala, con gran fragore, casse, specchi, mobili e li depongono, rumorosamente, a terra. Frammezzo a tutto questo chiasso, emerge, sempre, il martellare ritmico dei chiodi infissi nel muro.  
Note
Timbro a inchiostro: Timbro: "Biblioteca Liceo Musicale Cesare Pollini - Padova".  
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione