Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Romeo e Giulietta

ROMEO E GIULIETTA/ OPERA IN CINQUE ATTI/ DI/ G. BARBIER E M. CARRÉ/ VERSIONE DI/ G. ZAFFIRA/ MUSICA DI/ CARLO GOUNOD/ Proprietà degli Editori. - Deposto a norma dei trattati internazionali./ Tutti i diritti di esecuzione, rappresentazione, riproduzione, traduzione e trascrizione sono riservati./ [fregio]/ G. RICORDI & C./ EDITORI - STAMPATORI/ MILANO - ROMA - NAPOLI - PALERMO

Type
Opera  
Carte
24  
Struttura Frontespizio
Cop. in cartoncino verde con illustrazione  
Dimensioni
13,3 x 19,5 cm  
Editore
Ricordi G. & C.  
Stampa
Milano  
Fondo
Lascito Pistorelli  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 11/ 6  
Libretto
Barbier Jules, Carré Michel; Zaffira Giuseppe (versione italiana)  
Musica
Gounod Charles  
Atti
Prologo + 5  
Scene
I, 9; II, 5; III, quadro primo, 3, quadro secondo 4; IV, quadro primo, 3, quadro secondo, 2; V, scena unica  
Personaggi Interpreti
GIULIETTA, figlia di Capuleto: Soprano; STEFANO, paggio di Romeo: Soprano; GELTRUDE, nutrice di Giulietta: Mezzosoprano; ROMEO: Tenore; TEBALDO, nipote di Capuleto: Tenore; BENVOGLIO, amico di Romeo: Tenore; MERCUZIO, amico di Romeo: Baritono; PARIDE: Baritono; GREGORIO, famiglio di Capuleto: Baritono; CAPULETO: Basso; Fra' Lorenzo: Basso; Il Duca di Verona; Fra' Giovanni  
Cori Comparse
Dame; Cavalieri; Paggi; Famigli de' Montecchi e de' Capuleti  
Luogo
L'azione succede in Verona, secolo XIV.  
Mutamento Scene
I, 1 - 9: Una galleria splendidamente illuminata nel palazzo de' Capuleti.
II, 1 - 5: Un giardino. A manca la dimora di Giulietta. Al primo piano una finestra con balcone. In fondo una gradinata che domina altri giardini. È notte.
III, primo quadro, 1 - 3: La cella di Fra' Lorenzo. Aggiorna./ secondo quadro, 1 - 4: Una via di Verona. A manca il palazzo dei Capuleti.
IV, primo quadro, 1 - 3: La camera di Giulietta. Notte. La scena è illuminata da un doppiere./ secondo quadro, 1 - 2: Un terrapieno, ombreggiato da grandi alberi, nel giardino dei Capuleti. Nel fondo a destra la facciata di una cappella e, in tutta l'ampiezza della scena, una balaustrata che dà sull'Adige. Al di là del fiume si disegna una parte della città. Il terrapieno è congiunto alla città a mezzo di un ponte, di cui l'altra estremità viene nascosta dalle sporgenze della cappella. Questo ponte è chiuso da una cancellata a volta, appoggiata a due colonne. A sinistra, verso il proscenio, un terrazzo che immette al palazzo e al quale si accede per alcuni gradini, fiancheggiati da balaustre. Pieno meriggio.
V, scena unica: Le tombe de' Capuleti. Sotterraneo.  
Note
Timbro a secco: G. RICORDI/ 1 12. Timbro: "Biblioteca Liceo Musicale Cesare Pollini - Padova". Timbro a inchiostro: E. MELOTTI/ MUSICA E CARTOLERIA/ Via Lanza/ CASALE M.

 
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione