Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Salvator Rosa

SALVATOR ROSA/ DRAMMA LIRICO IN QUATTRO ATTI/ DI/ ANTONIO GHISLANZONI/ MUSICA DI/ A. CARLOS GOMES/ Proprietà per tutti i paesi. - Deposto a norma dei trattati internazionali./ Tutti i diritti di esecuzione, rappresentazione,/ riproduzione, traduzione e trascrizione sono riservati./ Prezzo netto: Cent. 25./ [fregio]/ G. RICORDI & C./ EDITORI - STAMPATORI/ MILANO - ROMA - NAPOLI - PALERMO - PARIGI - LONDRA/ LIPSIA - BUENOS AIRES - NEW YORK: BOOSEY & CO./ (PRINTED IN ITALY)

Type
Opera  
Carte
34  
Struttura Frontespizio
Cop. in cartoncino rosso con cornice  
Dimensioni
13,5 x 20 cm  
Editore
Ricordi G. & C.  
Stampa
Milano  
Fondo
Lascito Pistorelli  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 10/ 12  
Libretto
Ghislanzoni Antonio  
Musica
Carlos Gomes Antonio  
Atti
4  
Scene
I, 2; II, 2; III, 2; IV, scena unica  
Personaggi Interpreti
IL DUCA D'ARCOS, vicerè di Napoli: Primo Basso; ISABELLA, sua figlia: Primo Soprano; SALVATOR ROSA: Primo Tenore; MASANIELLO: Primo Baritono; GENNARIELLO, giovane lazzero: Primo Soprano; IL CONTE DE BADAJOZ: Tenore comprimario; FERNANDEZ, comandante le truppe spagnuole: Secondo Tenore; CORCELLI, Brigante: Basso comprimario; BIANCA, dama spagnuola e SUORA INES: Una sola comprimaria  
Cori Comparse
Comparsa: Fra Lorenzo: N.N. / Coro: Dame; Signori; Baroni; Lazzeri; Soldati spagnuoli; Monache; Frati; Fanciulle del Popolo; Briganti; Pittori; ecc., ecc.  
Luogo
La scena ha luogo a Napoli, anno 1647.  
Mutamento Scene
I, 1: Uno studio di pittore. Due porte; una di mezzo, l'altra a destra. Le muraglie sono coperte di quadri e di tele sbozzate. A sinistra un tavolino con busti in marmo e strumenti di musica. Piccoli sedili e sgabelli. Cavalletti con tele da dipingere./ 2: Grande sala al palazzo della Vicaria. Porta di mezzo. Altra porta a sinistra. A destra una porta vetrata che dà sul balcone. Grandi seggioloni. Un tavolo.
II, 1: Una stanza al Castelnuovo presso Napoli. Andito a sinistra. Porta a destra nello sfondo. Altra piccola porta a destra sul davanti della scena. Una finestra. Muraglie ignude. Qua e là delle armature. Spade e schioppi che pendono dalle pareti. A sinistra un tavolino con tappeto nero, l'occorrente per scrivere ed una piccola croce nera./ 2: Spiaggia di Napoli. Nel fondo della scena la città. A destra il mare con bastimenti imbandierati. Sul davanti un gran padiglione. A sinistra una specie di tribuna ornata di bandiere, di fronte e di fiori./ III, 1: Terrazza del palazzo della Vicaria. E' notte. - La scena è splendidamente illuminata. Candelabri. Statue, fiori, fontane. Al di là del terrazzo si vedono le cime degli alberi e delle piramidi illuminate. A sinistra un lato del palazzo con porta che mette alle sale. A destra una gradinata per la quale si scende nel giardino. Musica interna./ 2: Monastero. Portico che conduce all'oratorio. Sedili di pietra, qualche albero, fiori al di là delle invetriate.
IV, scena unica: Cancellata di ferro. La scena è divisa per metà da una muraglia, coperta di edera e fiori. A sinistra dello spettatore, i giardini del Duca ed un angolo del palazzo, illuminato a festa, con gradini che mettono al giardino. Al fianco sinistro del palazzo, una torre. Più in fondo, presso la torre, un cancello praticabile. A destra, un angolo della chiesa del Carmine, con porta praticabile a tre gradini. Alla destra della chiesa, un buio corridoio che conduce al coro della medesimo. Più in fondo, il cancello in linea retta a quello del Duca. In lontananza il mare e il panorama di Napoli. Spunta l'alba.  
Note
Timbro a secco: G. RICORDI/ 1 10. Timbro: "Biblioteca Liceo Musicale Cesare Pollini - Padova". Timbro: ETTORE MELOTTI/ Musica, Pianoforti, Grammofoni, Dischi/ CASALE MONFERRATO, Via Roma 28.  
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione