Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Solitaria delle Asturie, La

LA/ SOLITARIA/ DELLE ASTURIE/ ossia/ LA SPAGNA RICUPERATA/ MELODRAMMA/ di Felice Romani/ MUSICA/ del Maestro Saverio Mercadante/ DA RAPPRESENTARSI/ NEL GRAN TEATRO LA FENICE/ IL CARNOVALE 1840/ VENEZIA/ DALLA TIPOGRAFIA DI GIUSEPPE MOLINARI/ In Rugagiuffa, S. Zaccaria, N. 4879

Type
Opera  
Carte
20  
Struttura Frontespizio
Copertina in cartoncino grigio  
Dimensioni
12 x 18 cm  
Tipografo
Molinari Giuseppe  
Stampa
Venezia  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 21/ 19  
Libretto
Romani Felice  
Musica
Mercadante Saverio  
Atti
5  
Scene
I, 7; II, 7; III, 4; IV, 3; V, 3  
Personaggi Interpreti
LA SOLITARIA: Sign. Schutz Amalia. Virtuosa di Cam. delle Corti di S.M.I.R.A. l'Imp. d'Aust. e di S.M. l'Arcid. di Parma; PELAGIO, Principe dei Reali di spagna: Sig. Pedrazzi Francesco; ELVIRA, figlia del morto Re Rodrigo: Sign. Moltini Adelaide; GUSMANO, Condottiere dell'esercito Moro, che poi si scopre pel Conte Giuliano: Sig. Balzar Pietro; RAMIRO, seguace di Pelagio: N.N.; MANUZA, altro condottiere dei Mori: Sig. Razzanelli Augusto  
Cori Comparse
Montanari e Montanare delle Asturie - Guerrieri e soldati cristiani - Guerrieri e soldati mori - Le Vergini del Monastero di Canga  
Orchestra
Direttore: MARES GAETANO
Primo Violino alla spalla per l'Opera: FIORIO GAETANO
Primo Violino alla spalla pei Balli: GALLO ANTONIO
Primo Violino dei Secondi: MOZZETTI PIETRO
Altro primo de' Secondi: CIMOSO GUIDO
Prima Viola dell'Opera: BALESTRA LUIGI
Prima Viola al Ballo: RICCI FRANCESCO
Primo Contrabbasso all'Opera: FORLICO GIUSEPPE
Altro primo Contrabbasso all'Opera: ARPESANI GIOVANNI
Primo Contrabbasso al Ballo:SCHIVI ERNESTO
Primo Violoncello dell'Opera: TONASSI PIETRO
Primo Violoncello al Ballo: BARIN GIACOMO
Primo Flauto: MARTORATI GIOVANNI
Ottavino: SALVETTI ANGELO
Primo Oboe e Corno Inglese: FACCHINETTI GIUSEPPE
Primo Clarinetto: PEZZANA LODOVICO
Quartino: MIRCO GIUSEPPE
Primo Fagotto: D'AZZI VINCENZO
Primo Corno: ZIFFRA ANTONIO
Prime Trombe a chiave: FABRIS GIO: BATISTA -- MAESTRI VALENTINO
Clarino Basso: FORNARI PIETRO
Prima Tromba da Tiro: ATTILIO CASTELLARI ROMITI
Timpanista: FILIMACO ANTONIO
Arpa: TREVISAN LUIGI
Bombardone: RIZZOLI FERDINANDO
Direttore dei Cori Uomini e Donne, Maestro alle ripetizioni: Sig. CARCANO LUIGI
 
Luogo
La scena succede nella valle d'Ausena e nelle vicinanze di Canga nelle montagne delle Asturie. L'azione รจ del secolo ottavo - 716  
Mutamento Scene
Parte I, Scena I- VII: Valle solitaria d'Ausena nelle montagne delle Asturie attraversata da un torrente che si varca per un rustico ponte sospeso. Da un lato in distanza le mura di un antico monastero. Qua e là per le montagne capanne e rustici abituri.
Parte II, Scena I- IV: Tenda di Gusmano presso la valle di Canga./ Scena V- VII: Vedesi il campo dei Mori alle rive di un fiume. I monti in distanza sono coperti di armati spagnoli. I soldati mori sono schierati. Entrano confusamente alcuni uffiziali.
Parte III, Scena I- IV: Chiostro nel monastero di Canga; di fronte sorge la cupola del tempio al quale si va per lunghe arcate.
Parte IV, Scena I- III: Vasta spelonca nella valle d'Ausena che s'interna e si prolunga divisa in varii passaggi sotterranei. Di fronte è un'apertura da cui scorgesi il cielo. E' sera.
Parte V, Scena I- III: Valle di Ausena circondata da rupi minacciose e attraversata da un torrente. Massi di macigni caduti dall'alto sparsi qua e la per la valle, e le tende dei Mori rovesciate attestano la vittoria di Pelagio. E' notte  
Note
Timbro: "Istituto Musicale Cesare Pollini - Padova".  
Scenografie
Pittori delle Scene: BORTOLOTTI FRANCESCO; MARTINELLI LUIGI  
Macchinisti
PALAZINA LORENZO  
Attrezzisti
COSSO LUIGI  
Vestiario
Il Vestiario è di proprietà del Gran Deposito a S. Angelo Calle degli Avvocati, N. 3409. Invenzione di LUIGI PERELLI.  
Illuminatore
PALAZINA LORENZO  
Collaboratori
Direttore della Copisteria: CARCANO GIOVANNI  
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione