Fondo libretti - Conservatorio di musica di Padova

Boris Godunoff

BORIS GODUNOFF/ DRAMMA MUSICALE POPOLARE/ IN QUATTRO ATTI E UN PROLOGO/ PAROLE E MUSICA/ DI / m. MUSSORGSKY/ da Pusckin e Karamsin/ Traduzione ritmica di Michele Delines ed Enrico Palermi/ MILANO/ CASA MUSICALE SONZOGNO/ (Società Anonima)/ 12 - VIA PASQUIROLO - 12

Type
Opera  
Carte
40  
Struttura Frontespizio
Copertina in cartoncino grigio  
Dimensioni
12,5 x 18 cm  
Editore
Casa Musicale Sonzogno  
Stampa
Milano  
Fondo
Lascito Pistorelli  
Segnatura
LIBRETTI/ BUSTA 15/ 13  
Libretto
Musorgskij Modest Petrovič  
Musica
Musorgskij Modest Petrovič  
Atti
4 atti e un prologo  
Scene
Prologo, 2; I, 2; II, 1; III, 2; IV, 2  
Personaggi Interpreti
BORIS GODUNOFF: Baritono; TEODORO: Mezzosoprano; XENIA: Soprano; LA NUTRICE: Mezzosoprano; IL PRINCIPE CHOUSKY  
Mutamento Scene
PROLOGO, Quadro I: Il muro del convento di Novodievitchi, nei dintorni di Mosca. A destra, presso la ribalta, la gran porta del Monastero riparata da una tettoia./ Quadro II: La Piazza, fra le due cattedrali dell'Assunzione e degli arcangeli. Il sacrato della prima è alla destra, quello della seconda si scorge in distanza, rimpetto agli spettatori. Sulla Piazza, il popolo inginocchiato. Le campane suonano a distesa, in segno di festa. La processione. Le Guardie. I figli dei Boiardi. Gli Strelzi. Vengono poscia i Boiardi, i diaconi, etc. etc. La Processione attraversa la scena, passando fra la folla, ed entra nella Cattedrale dell'Assunzione. Gli Strelzi si dispongono in fila sul sacrato.
ATTO I, Quadro I: Una cella nel convento del Miracolo./ Quadro II: Una locanda, alla frontiera della Lituania.
ATTO II: Gli appartamenti del Zar Boris al Kremlino a Mosca. A sinistra, un globo terrestre su d'una piccola tavola, alla quale Teodoro è seduto, leggendo il "Libro del gran Disegno". A destra, un tavolo da lavoro, accanto al quale siede Xenia. Vicino ad essa, su d'uno sgabello, lavora la Nutrice. Verso il proscenio un'ampia poltrona. Di fronte un orologio a carillon e a figure movibili.
ATTO III, Quadro I: Il Gabinetto di Marina Mnichek, nel Castello di Sandomiro. Marina, è alla toilette. Rosa la pettina; le sue damigelle di compagnia, per distrarla cantano delle canzoni./ Quadro II: Il Castello di Mnichek. Un giardino. Una fontana. La scena è rischiarata dai raggi della luna.
ATTO IV, Quadro I: La foresta di Kromy. A destra degli spettatori, un pendio da cui comincia la strada, che attraversa la scena. In lontananza, si scorgono le mura della città. Sulla vetta del pendio, un grosso tronco d'albero. Rimpetto gli spettatori, la foresta. E' notte. All'alzarsi del sipario, nelle quinte s'odono delle grida selvaggie di vagabondi. Essi sbucano, in folla, dal pendio, e invadono la scena. Conducono il boiardo Khroutchov legato, colle vesti lacere, ed il capo scoperto./ Quadro II: Il palazzo angoloso del Kremlino. Banchi ad ogni lato. A destra una porta sul gran scalone. Alla sinistra gli appartamenti dello Zar. A destra, presso la rampa, una tavola coll'occorrente per scrivere. Verso sinistra, il posto dello Zar. Seduta straordinaria della Duma dei Boiardi.  
Note
Timbro: "Biblioteca Liceo Musicale Cesare Pollini - Padova".  
Disponibile al prestito
Disponibile solo per consultazione